Sconto

Paramirum

18,50 

Trattato sulle cinque cause di malattia

di Paracelso

a cura di Carlo Conti

Edizioni Enea
ISBN 9788867730001

Disponibile

Confronta
COD: 00757 Categorie: , Tag:

Descrizione

Il “Paramirum” (scritto nel 1531) è considerato da tutti gli studiosi un libro fondamentale per la comprensione della visione dell’arte medica e della terapia che sosteneva l’operatività di Paracelso.

Questo testo è infatti dedicato alla definizione dei compiti e delle qualità che sono proprie del medico, approfondendo in modo particolare l’indagine sulle cause e sulle ragioni dei processi morbosi.

Dopo aver compiuto un’interessante analisi sulle diverse modalità con cui i terapeuti praticano le loro cure e aver quindi definito “le cinque sette dei medici”, ovvero le cinque modalità attraverso cui è possibile operare una terapia, Paracelso descrive in modo organico e sistematico la sua visione della malattia e delle cause per cui essa può manifestarsi, giungendo infine a spiegarne il significato più profondo.

Le radici alchemiche del suo pensiero descrivono una visione dell’uomo e del mondo di sconcertante attualità e la concezione olistica della cura e del processo di guarigione che ispira tutta l’opera può ancora oggi essere di grande aiuto per la comprensione di sé e del significato che è da attribuirsi al prendersi cura dell’altro.

“Ricordatevi che ci sono due tipi di malattia, attraverso i quali le malattie penetrano e lasciano tracce profonde. Uno di quest agenti è la Materia, vale a dire il corpo. Nel corpo giacciono tutte le malattie; esse risiedono in esso, in conformità con le altre Entità le quali agiscono su di esso. L’altro agente non è la Materia ma lo Spirito del corpo.

E così come il firmamento è, in cielo, nella sua propria possenza, in moda tale da non essere governato da nessuna creatura, il firmamento che è nell’uomo non è maggiormente regolato da altre creature ma è, in sè stesso, un firmamento libero e potente, non obbediente ad alcun ordine. Dovete dunque concludere che ci sono due generi di creature, l’una il cielo e la tera, l’altra l’uomo.” 

Paracelso

 

 

 

 

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Paramirum”